TERMINI E CONDIZIONI D'USO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO 

DEI SERVIZI OFFERTI DAL SITO WWW.LASTSECONDFOOD.IT

 

 

1. Conoscenza e accettazione delle condizioni generali per il fornitore

La registrazione al sito www.lastsecondfood.com, come indicato nelle presenti condizioni generali, comporta automaticamente la conoscenza e l’accettazione delle condizioni generali del servizio stesso organizzato dalla Last Second Food S.r.l.

 

2. Il sito web e Last Second Food S.r.l.

Il sito web all’indirizzo www.lastsecondfood.com (con varie estensioni) e i servizi messi a disposizione in queste pagine sono offerti da:

Last Second Food S.r.l., società di diritto italiano, con sede in Via Colsereno 33, Tivoli (RM), P.Iva 12617291005, e-mail info@lastsecondfood.com

 

3. Definizioni

I termini qui di seguito indicati avranno il seguente significato (anche in forma plurale):

a) Portale: il sito web accessibile attraverso l’indirizzo www.lastseconfood.com, comprese altre estenzioni internazionali tra cui .it, .org, .eu, .fr, .de ecc.;

b) Consumatore: l’acquirente della prestazione anche ove acquistasse nell’esercizio dell’attività commerciale;

c) Servizi: i servizi complessivamente offerti da Last Second Food S.r.l.;

d) Codice del Commercio elettronico: il D.lgs. del 9.4.2003 n. 70;

e) Codice del Consumo: il D.lgs. 6.9.2005 n. 206;

f) Fornitore: il produttore alimentare o il distributore che agisce in suo nome, destinatario delle presenti Termini e Condizioni di Utilizzo e responsabile dei singoli prodotti caricati nel portale o comunicati a Last Second Food S.r.l. per la vendita attraverso la sua rete.

 

4. Comunicazioni del fornitore 

Qualsiasi comunicazione del fornitore a Last Second Food S.r.l., che non debba avvenire tramite il form a sua disposizione sul portale, dovrà avvenire a mezzo di posta elettronica inviata all’indirizzo info@lastsecondfood.com

 

5. Oggetto del servizio al fornitore

Last Second Food S.r.l. si limita a organizzare e gestire un portale informatico nel quale vengono caricati prodotti alimentari di diversi fornitori e a commercializzare tali prodotti attraverso il suo indirizzario ed attraverso i propri canali commerciali.

Il Portale è suddiviso anche in categorie merceologiche organizzate e selezionate a discrezione di Last Second Food S.r.l..

L’apertura o la soppressione di nuove categorie e l’indicizzazione in queste ultime di fornitori è gestita da Last Second Food S.r.l. a sua esclusiva discrezione.

I servizi di Last Second Food S.r.l. a favore del  fornitore si distinguono principalmente in:

a)    Vendita di prodotti alimentari ed accessori;

b)    Vendita di prodotti prossimi alla scadenza;

c)    Vendita di prodotti in offerta speciale.

I servizi offerti rispettano il Codice del Commercio elettronico (D.lgs. del 9.4.2003 n. 70) ed il Codice del Consumo (D.lgs. 6.9.2005 n. 206).

 

6.  Attivazione del servizio 

Con l’attivazione del servizio il fornitore ha diritto di inserire le informazioni commerciali e le offerte dei suoi prodotti nel proprio pannello di controllo. Prima della definitiva pubblicazione online dei prodotti, le informazioni saranno revisionate ed approvate dalla redazione di Last Second Food S.r.l. 

Per attivare il servizio offerto da Last Second Food S.r.l., il fornitore dovrà inviare richiesta all’indirizzo email info@lastsecondfood.com ed attendere l’invio dell’apposito form da compilare e rispedire in formato elettronico.

Last Second Food S.r.l. detiene la facoltà di non pubblicare online prodotti privi di tutte le informazioni, testuali e grafiche, necessarie per una corretta comprensione dell’offerta da parte del cliente. 

 

7. Implementazione dei prodotti online e utilizzo del marchio

Ottenuta la conferma da parte di Last Second Food S.r.l. il fornitore, sempre adoperando il proprio pannello di controllo predisposto da Last Second Food S.r.l. a sua disposizione può inserire online:

a)    i prodotti alimentari di propria produzione o di cui detiene l’esclusività sulla distribuzione;

b)    le offerte dei propri prodotti a terzi;

c)    variare il contenuto delle informazioni commerciali e delle offerte.

Il fornitore concede a Last Second Food S.r.l. per la durata del presente contratto, una licenza gratuita per l’uso dei propri segni distintivi finalizzata alla promozione ed alla vendita dei propri prodotti o servizi durante ogni campagna promozionale.

Il fornitore dichiara di essere titolare o il legittimo utente dei segni distintivi utilizzati in connessione ai propri prodotti o servizi e pubblicati sul sito internet. Garantisce in ogni caso di poter legittimamente concedere a Last Second Food S.r.l. la licenza per l’uso di tali segni distintivi secondo quanto specificato nel presente contratto.

Il fornitore dovrà manlevare e tenere indenne Last Second Food S.r.l. da qualunque conseguenza pregiudizievole e/o reclamo discendente o dal connesso all’utilizzo dei segni distintivi da parte di Last Second Food S.r.l. nell’esecuzione del presente contratto, inclusi i reclami eventualmente vertenti sull’associazione dei segni distintivi del partner con i segni distintivi di Last Second Food S.r.l..

 

8. Costi del servizio offerto da Last Second Food S.r.l.

L’attivazione del servizio e la pubblicizzazione dei propri prodotti attraverso il sito www.lastsecondfood.com è gratuita. Last Second Food S.r.l. tratterrà una percentuale a proprio favore solo in caso di vendita effettiva del prodotto attraverso i propri canali e secondo le modalità e scontistiche concordate con il fornitore attraverso l’apposita scheda di adesione fornita da Last Second Food S.r.l.

 

9. Mandato con rappresentanza

Il mandato conferito a Last Second Food S.r.l. con l’attivazione del servizio è con rappresentanza, ai sensi dell’art. 1704 c.c. 

Last Second Food S.r.l. agirà con pieno potere di rappresentanza del fornitore che inserirà i propri prodotti online e non assumerà quindi alcuna obbligazione diretta nei confronti del consumatore/acquirente.

Con l’accettazione delle presenti Termini e Condizioni di Utilizzo il fornitore conferisce a Last Second Food S.r.l. la procura a compiere in suo nome, conto e vece tutte le operazioni finalizzate alla promozione delle proposte, alla conclusione dei contratti di compravendita e all’incasso dei corrispettivi.

 

10. Incasso delle somme corrisposte dal consumatore

Il fornitore  autorizza e dà mandato a Last Second Food S.r.l. di addebitare, in suo nome e per suo conto, sulla carta di credito del consumatore che abbia aderito a ogni proposta, l’importo corrispondente al prezzo, moltiplicato per il numero dei prodotti richiesti.

In deroga a quanto stabilito dall’art. 1714 c.c. è escluso in ogni caso l’obbligo di Last Second Food S.r.l. di corrispondere al fornitore interessi sulle somme riscosse in suo nome e per suo conto.

Stante la natura di mero intermediario di Last Second Food S.r.l. l’adempimento di tutti gli obblighi fiscali relativi al contratto di compravendita incomberà esclusivamente sul Fornitore.

 

 

11. Irrevocabilità del mandato

Il mandato conferito dal fornitore è irrevocabile ai sensi dell’art. 1723 comma 2 c.c., il mandato si potrà tuttavia risolvere per mutuo accordo tra le parti, che dovrà risultare da atto scritto.

Il fornitore potrà revocare il mandato solo per giusta causa. In caso di revoca del mandato, il fornitore dovrà tenere Last Second Food S.r.l. manlevata ed indenne da ogni spesa affrontata in vista del completo svolgimento dell’incarico conferito da ogni pretesa di terzi derivante dall’interruzione da parte di Last Second Food S.r.l. delle attività finalizzate al completo svolgimento dell’incarico, nonché in generale da ogni conseguenza pregiudizievole derivante dalla revoca del mandato.

A migliore specificazione di quanto sopra ed a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo: ove, a causa della revoca, il Consumatore dovesse avanzare richieste risarcitorie, il fornitore – a semplice richiesta di Last Second Food S.r.l. - dovrà attivarsi da subito affermando la propria legittimazione passiva nei confronti del consumatore. 

 

12. Tacito rinnovo e recesso

Il rapporto contrattuale attivato al momento della registrazione è tacitamente rinnovato per un periodo di ulteriori 120 giorni a partire dalla data di attivazione del servizio e così di seguito per identico periodo.

 

13. Modelli speciali e pubblicità

Con apposite trattative fra fornitore e Last Second Food S.r.l. e con separato contratto individuale il fornitore potrà ottenere uno spazio aggiuntivo o la configurazione di un modello speciale nonché l’inserimento di particolari messaggi pubblicitari. Le parti (fornitore e Last Second Food S.r.l.) determineranno di comune accordo fra loro il contenuto, la durata e il corrispettivo nonché ogni altro elemento anche accidentale relativo a questo servizio accessorio.

 

14. Responsabilità del fornitore per le informazioni commerciali e per le offerte

Per tutti i prodotti, compresi quelli in scadenza o in promozione, i fornitori sono gli unici responsabili per l’inserimento delle informazioni commerciali e delle offerte nel pannello loro dedicato. Essi pertanto assumono ogni responsabilità, in via esclusiva, per il contenuto, il testo e ogni altro aspetto che attenga alle informazioni commerciali e alle offerte, fermo in ogni caso l’applicazione del d. lg. 9.4.2003, n. 70 sul commercio elettronico.

Non è compito di Last Second Food S.r.l. verificare la  veridicità dei comunicati commerciali dei fornitori e delle loro offerte, né esprimere opinioni o intervenire sulla misura dei corrispettivi indicati dal fornitore.

In ogni caso nell’elaborazione e inserimento delle informazioni commerciali e delle offerte i fornitori devono attenersi al rispetto di qualsiasi norma di legge in vigore, di qualsiasi disposizione dell’autorità amministrativa, dei principi di ordine pubblico e di buon costume, con particolare riguardo alla disciplina della concorrenza e della tutela dei consumatori.

La violazione, imputabile al fornitore di qualsiasi norma di legge in vigore, di qualsiasi disposizione dell’autorità amministrativa, dei principi di ordine pubblico e di buon costume, accertata da Last Second Food S.r.l., consente alla stessa Last Second Food S.r.l. a sospendere l’inserimento della informazione commerciale e/o dell’offerta, dandone comunicazione al fornitore perché siano adottati i rimedi opportuni, e salvo in ogni caso il risarcimento del danno all’immagine di Last Second Food S.r.l..

Il Fornitore dichiara di conoscere ed approvare il contenuto delle condizioni d’uso pubblicate sul sito internet, che regolano i rapporti tra Last Second Food S.r.l.  e i consumatori ed alcuni aspetti del contratto di compravendita e si impegna a prestare i propri servizi nei confronti del consumatore in conformità con le condizioni di uso.

Il fornitore riconosce che – per la tipologia della prestazione offerta sul sito internet – l’acquirente degli stessi assumerà la qualità di consumatore ai  sensi della vigente normativa in materia dei contratti conclusi con i consumatori (in particolare del codice del consumo), e che, pertanto, il contratto di compravendita sarà soggetto alle norme del codice del consumo. 

Il Fornitore riconosce altresì che – per le modalità con le quali il contratto di compravendita sarà concluso – lo  stesso sarà soggetto alle norme in materia di commercio elettronico (in particolare, al codice del commercio elettronico).

Il fornitore garantisce il rispetto della normativa nazionale e comunitaria relativamente al commercio ed alla pubblicità dei prodotti alimentari. In particolare assicura il rispetto delle prescrizioni afferenti all’igiene, alla sicurezza della salute ed alla esatta etichettatura dei prodotti (d.lgs. 109/1992; d.lgs 155/1997; d.lgs 68/2000 in attuazione della Attuazione della direttiva 97/4/CE, che modifica la direttiva 79/112/CE, in materia di etichettatura, presentazione e pubblicità dei prodotti alimentari destinati al consumatore finale; Decreto Legislativo 10 agosto 2000, n. 259 “Attuazione della direttiva 1999/10/CE in materia di etichettatura dei prodotti alimentari”;D.lgs 181/2003 “Attuazione della direttiva 2000/13/CE concernente l’etichettatura e la presentazione dei prodotti alimentari, nonché la relativa pubblicità).

Per garantire un elevato livello di tutela dei consumatori e facilitare le loro scelte, i prodotti proposti dal fornitore dovranno essere sicuri e adeguatamente etichettati.

 

15. Responsabilità del fornitore per le forniture

Il rapporto contrattuale, avente per oggetto la fornitura richiesta dall’utente si conclude direttamente fra l’utente e il fornitore e in relazione alla consegna del prodotto ordinato, Last Second Food S.r.l. rimane totalmente estranea non assumendo di conseguenza alcuna responsabilità in caso di mancata consegna.

Il fornitore sarà l’esclusivo responsabile nei confronti dei consumatori della conformità della prestazione con quanto pubblicizzato in ciascuna proposta.

Il fornitore deve garantire la qualità dei servizi (o del bene) venduti al consumatore, che si impegna a prestare con la dovuta diligenza e disponendo degli opportuni mezzi materiali professionali. 

Il fornitore riconosce di essere l’esclusivo titolare degli obblighi discendenti dalla vendita dei prodotti o dei servizi e di conseguenza l’esclusivo destinatario di ogni pretesa avanzata dal consumatore o da terzi riguardante, in via non tassativa: 

- la garanzia per vizi e difetti (art. 1490 e ss cod. civ.);

- la garanzia per la conformità dei beni (art. 128 e ss. del codice del consumo e ss.mm.ii.);

- la responsabilità da prodotto (art. 114 e ss del codice del consumo e ss.mm.ii);

- la responsabilità, a titolo contrattuale ed extracontrattuale, comunque derivante dalle prestazioni del prodotto o del servizio.

Quale esclusivo titolare del contratto di compravendita concluso con il consumatore il fornitore dovrà tenere Last Second Food S.r.l manlevata e indenne da ogni danno, spesa e in generale da ogni conseguenza pregiudizievole derivante da pretese o reclami dei consumatori o di terzi.

Ove il prodotto afferisca a generi alimentari il fornitore sarà l’esclusivo responsabile del loro deterioramento, distruzione, alterazione che intervengano prima della consegna all’acquirente.

A migliore specificazione: il fornitore sarà responsabile  della corretta conservazione del prodotto di genere alimentare, che dovrà essere consegnato al consumatore integro secondo gli standard qualitativi promessi nella proposta.

Il fornitore, al fine di una corretta informazione, dovrà espressamente indicare nella proposta, con una espressione chiara e ben visibile dal consumatore, i prodotti di genere alimentare che abbiano una data di scadenza vicina per la loro consumazione. Ai fini della indicazione sul prodotto alimentare del “termine di scadenza” ovvero del “termine minimo di conservazione” il fornitore si impegna al rispetto degli artt. 8 e 9 del D.lgs. 181/2003, che disciplina l’etichettatura e la presentazione dei prodotti alimentari, nonché la relativa pubblicità.

 

16. Obblighi di informazione nei confronti del comsumatore

Il fornitore riconosce che in virtù delle modalità di conclusione dei contratti di compravendita e del contenuto della prestazione al contratto di compravendita sono applicabili anche le seguenti normative speciali: 

a) la normativa dettata dal codice del commercio elettronico e che, ai fini di tale normativa il fornitore è l’unico soggetto che assume la qualifica di “prestatore” (secondo la definizione datat dall’art 2 comma 1 let.b);

b) la normativa dettata dal codice del consumo e che, ai fini di tale normativa, il fornitore è l’unico soggetto che assume la qualifica di “professionista” (secondo la definizione data dall’art. 3 comma 1 lett. c);

c) la normativa in tema di commercio dei prodotti alimentari: d.lgs. 109/1992; d.lgs 155/1997; d.lgs 68/2000 in attuazione della direttiva 97/4/CE, che modifica la direttiva 79/112/CE, in materia di etichettatura, presentazione e pubblicità dei prodotti alimentari destinati al consumatore finale; Decreto Legislativo 10 agosto 2000, n. 259 “Attuazione della direttiva 1999/10/CE in materia di etichettatura dei prodotti alimentari”;D.lgs 181/2003 “Attuazione della direttiva 2000/13/CE concernente l’etichettatura e la presentazione dei prodotti alimentari, nonché la relativa pubblicità.

Il fornitore riconosce di essere l’esclusivo destinatario responsabile dell’adempimento degli obblighi infornativi previsti a carico del professionista dal codice del consumo (art. 52) e a carico dl prestatore dal codice del commercio elettronico (artt. 7 e 12) e che l’adempimento e i relativi obblighi informativi da parte di Last Second Food S.r.l. non esonera il Partner da alcuna responsabilità.

Last Second Food S.r.l. assolverà agli obblighi di informazione di cui al presente comma ove gli stessi debbano essere assolti entro il momento della conclusione del contratto di compravendita e sulla base delle informazioni trasmesse dal fornitore.

Il fornitore è tenuto a trasmettere a Last Second Food S.r.l. senza indugio in file word contenente eventuali proprie condizioni di utilizzo, in modo tale che Last Second Food S.r.l. possa pubblicarle nella proposta o comunque comunicarle al consumatore al momento della conferma dell’avvenuta conclusione del contratto di compravendita. Il fornitore riconosce che – in virtù di quanto previsto dagli articoli 12 comma 3 e 13 comma 2 del codice del commercio elettronico – in caso di mancata comunicazione delle proprie condizioni generali secondo quanto stabilito nella presente disposizione, le stesse non saranno efficaci.

In ogni caso il fornitore sarà l’esclusivo responsabile del contenuto dell’esattezza delle informazioni di cui abbia chiesto a Last Second Food S.r.l. la pubblicazione sul sito internet.

Le informazioni che il fornitore deve rendere ai sensi del presente articolo di inequivocabile scopo commerciale devono essere fornite in modo chiaro e comprensibile osservando in particolare i principi di buona fede e lealtà in materia di transazione commerciale, valutati alla stregua delle esigenze di protezione delle categorie di consumatori particolarmente vulnerabili. 

 

17. Consegna dei Prodotti

Qualora la prestazione consista in un bene materiale, il fornitore ne eseguirà a propria cura e spese la consegna al consumatore, all’indirizzo indicato da Last Second Food S.r.l.

Ove la prestazione consista in un bene di generi alimentari con scadenza temporale ravvicinata il fornitore si impegna a consegnarlo integro entro 48 ore dal perfezionamento della richiesta del consumatore.

Il trasporto per la consegna del genere alimentare dovrà avvenire nelle condizioni più idonee alla conservazione del prodotto.

In ogni caso il Partner dovrà tenere Last Second Food S.r.l. manlevata e indenne da ogni conseguenza pregiudizievole derivante dal danneggiamento e/o dal deterioramento e comunque dall’inidoneità all’uso convenuto del bene alimentare.

 

18. Visibilità e divieti

Ogni utente e ogni fornitore, accettando le presenti condizioni generali, secondo quanto sopra stabilito, ha diritto alla riproduzione e utilizzo di qualsiasi contenuto da lui reso visibile all’interno del proprio account. Pertanto si impegna a manlevare Last Second Food S.r.l. da qualsiasi pretesa di terzi circa l’utilizzo effettuato dall’utente o dal fornitore dei contenuti riservati o comunque protetti da copyright e dalle norme in materia di proprietà intellettuale e di segni distintivi.

Non è consentito né all’utente né al fornitore di utilizzare il servizio messo a disposizione da Last Second Food S.r.l. con l’ausilio di strumenti che hanno lo scopo di mascherare la loro identità.

Qualunque scorrettezza o abuso nell’utilizzo del servizio posto a disposizione da Last Second Food S.r.l., autorizza tale società a intervenire ai sensi del d. lg. 9.4.2003, n. 70 e norme collegate.

 

 

19. Facoltà di Last Second Food S.r.l.

Last Second Food S.r.l. può, a sua insindacabile discrezione,

a) escludere fornitori in base a valutazioni proprie non sindacabili;

b) provvede ad assegnare ad ogni fornitore uno spazio nel settore merceologico più vicino a quello di appartenenza fra quelli presenti sul portale

c) sottoporre le offerte dei fornitori a valutazione da parte degli utenti e di social networks che possono esprimere il loro giudizio sulle stesse attraverso l’assegnazione di un numero di segni grafici ( a titolo di esempio palline colorate piene o stelline colorate piene); questa procedura è destinata a consentire al fornitore di misurare costantemente il gradimento del pubblico all’offerta da lui formulata ed eventualmente di migliorarla.

 

20. Utilizzo dei dati personali

Il fornitore dà atto di aver ricevuto da Last Second Food S.r.l. le informazioni sul trattamento dei dati personali richieste dall’art. 13 del d.lgs. 196/03.

Pertanto con la sottoscrizione della presente il fornitore acconsente al trattamento dei suoi dati personali a norma del d.lgs. 196/03 essendo a conoscenza della facoltà di rettifica e concellazione degli stessi.

I dati personali saranno trattati per le finalità indicate nella informativa stessa.

 

21. Legge applicabile

Qualunque sia il modello del servizio, il rapporto fra fornitore e Last Second Food S.r.l. è regolato dalla legge italiana.

 

22. Foro competente

Per qualsiasi controversia relativa alla validità, interpretazione efficacia ed esecuzione del contratto fra fornitore e Last Second Food S.r.l. la competenza esclusiva è quella del Foro di Roma.

 

 

Roma, 1 dicembre 2013